Corriere del Mezzogiorno

C'è un tempo per leggere un tempo per non leggere... ferragosto che tempo è per te?

Tempo di leggere. Specie cose che in altre stagioni non prenderei in mano, per mancanza di tempo o per l'impraticabilità di quell'approccio svagato, godurioso e smemorato necessario a rituffarsi nel Quartetto di Alessandria di Durrell o nei romanzi di Greene o di Du Maurier. O per bearsi di resoconti anche mediocri (meglio se mediocri) di viaggi per mare o spedizioni polari. Ma anche di biografie, rievocazioni di episodi bellici, saggi su questioni marginali fuori dai consueti interessi.

Banditi - già da Luglio - i quotidiani, come del resto tutta la televisione (tranne qualche tappa del Tour e qualche episodio olimpico che ruberò forse da qualche parte). Dico banditi, ma poi qualche novità letteraria mi spinge a sfogliarne qualcuno, magari in piedi.

Esistono posti di vacanza legati alla letteratura e alla sua storia: ce n'è uno a cui sei particolarmente legato?

Otranto, ovviamente, anzi Santa Cisaria (il vero nome, secondo Maria Corti, della poi imperializzata Santa Cesarea). "Una fascia bianca, impressionata dall'artificio degli oleandri, profumata di tabacco turco, intraducibile di acquisti lungo la via piumata dei passi variopinti, affrettantisi al mare". Ero incantato dal palazzo moresco...

14 agosto 2004, Enzo Mansueto

Libri
Rassegna stampa Sostanze
Rassegna stampa Piramidi

INTERVISTE

Sole 24 Ore
Lecceweb
Stilos
Corriere del Mezzogiorno