Amore precario, lavoro eterno

Ogni editore ha in catalogo almeno un titolo sulle cronache di ordinario precariato lavorativo. Trattandosi di narrativa, non è tanto l'aspetto meramente economico a dominare le vicende quanto l'aspetto psicologico, a volte psicosomatico. È il lato esistenziale che viene messo a fuoco: la mutazione antropologica, il ribaltarsi delle aspettative, il contrarsi degli orizzonti.

Sul mestiere
Siamo seri
Labranca ha ragione
La lettera dello spedizioniere
L'arte è nostalgia e autobiografia

Sui massimi sistemi
Amore precario, lavoro eterno
Banane
Natalità, ovvero innaturalità
CNN e Radiotre
Andate a quel paese (migliore)
Caino, questo consumista
Il ricettario del Signor G.
I nemici della pubblicità
La tua fetta è più grande della mia

Report
In bagno con Claudia Koll
Stargate Gargano
Book-Safari
Ciudadela pentagonale
La lotteria della carne